Tags

ddd

Da tempo mi interrogo sulle differenze semantiche che intercorrono tra le “relazioni” nelle info di Facebook, specialmente sulla declinazione: impegnato, relazione aperta, relazione complicata.
(E poi, in tutto questo, dimenticano di inserire “scopamicizia” che almeno secondo me è un tipo di relazione di tutto rispetto).
Così ho cercato di farmi spazio in questo marasma linguistico per proporre delle soluzioni interpretative, basate però su un’accurata ricerca etimologica fondata sull’ontologia di Facebook stesso (non so quel che ho scritto ma se lo leggo ad alta voce mi sento quasi una persona importante).
Dunque, procediamo con l’esplicazione.

Dicesi “impegnato” colui o colei che saltuariamente ha impegni di natura erotico sessuale con uno o più partner, questi ultimi non necessariamente sanno di essere parte di una cooperativa.

Più complessa è la “relazione aperta”, che sembra voler comunicare un messaggio ben preciso: “Ho degli impegni ma comunque c’è un po’ di spazio per inserire qualcuno nell’agenda dei miei genitali”. Insomma, oltre a definire lo stato dichiara un ben esplicito invito a intime pratiche ludico ricreative.

Abbiamo un ulteriore gradino di complessità con la “relazione complicata”. In breve l’utente dichiara: “Sto con uno/a stronzo/a”. Di conseguenza comunica al partner: “Sei uno/a stronzo/a”. (In questi casi il partner risponde con un onesto “ne prendo atto”). Ma, come sopra, abbiamo un’ulteriore comunicazione verso i propri contatti che può essere interpretata così: “Sto con uno/a stronzo/a ma mi piacerebbe tanto incontrare una persona diversa… o almeno che lui/lei cambiasse, ma ohhhhh è così stronzo/a che non cambierà mai per me… se ci fosse un’altra persona capace di entrare in quel modo nella mia vita…” e così via in un loop infinito.

Prima non lo sapevate ma adesso lo sapete.
Relazionatevi con consapevolezza.

Advertisements