ddd

1
Compra un paio di buoni occhiali da vista: ti serviranno quando sarai costretto a guardare la partita sul cellulare.

2
Evita di investire un capitale in Moment, non serve a nulla contro “quel tipo” di mal di testa.

3
Un giorno ti chiederà di accompagnarla all’Ikea. Quello stesso pomeriggio racconterà a sua madre che l’hai accompagnata all’Ikea. Quella stessa sera, uscirete con un amica che, senza che tu possa anche solo immaginarlo, ti dirà: “Allora, vedo che state pensando al matrimonio…”
Per questo motivo, porta sempre con te una pillola di cianuro.

4
Non parlare delle altre donne, non fare commenti sulle sue amiche, non ammirare la forma fisica delle attrici al cinema o in tv. Tutto questo potrebbe essere usato contro di te, in una discussione alle quattro del mattino che inizia con “Sei sveglio anche tu, vero?”, proprio quando sei nel bel mezzo della fase rem.

5
Ok, tradiscila pure ma – che cazzo – almeno ricorda di cancellare gli sms dal cellulare. Le foto pure. E, ovviamente, anche i video zozzi.

6
Ricordati di raccontare di avere un amico in fin di vita, o estremamente problematico, una persona instabile mentalmente, da cui ti devi catapultare ogni volta che sta male; di solito in concomitanza con le vostre partite di calcetto.

7
Se non ha amici, trovaglieli tu. Cerca un amico gay per lei, qualche amica che la porti in giro. Il contrario implicherebbe il trovartela sotto l’ufficio, al bar, all’ora dell’aperitivo, a casa tua quando stai stravaccato sul divano a vedere un film con Vin Diesel (immediatamente sostituito da lei con una cagata con Johnny Deep).

8
Cercatela automunita. Altrimenti le cose andranno così: prima la passi sempre a prendere per fare colpo, poi la passi a prendere quando ha bisogno di un favore, poi accompagni a casa la madre quando occorre, poi lei amiche e, infine, ti sei trasformato in un tassista, senza neppure ricevere i contributi.

9
Non prendere parte a nessuna discussione. Hai torto a priori.

10
Quando ti chiede se hai guardato il culo di qualcuna, rispondi: “Quello me lo chiami culo? Il tuo è un culo! Anzi, è un signor culo che merita di essere scopato costantemente”. Poi buttate un po’ di mani. La cosa o la irriterà o la lusingherà, in ogni caso avrà deviato l’attenzione dal fatto che vi stavate arrattando su un sedere diverso dal suo.

Advertisements